Itinerari
Fede
Paduli
Falesie
Naturalistico/Archeologico
Rimuovi itinerario
Svuota mappa
Categorie
Architettura Civile
Architettura Militare
Architettura Religiosa
Architettura Rurale
Archeologia
Archeologia Industriale
Paesaggio e Natura
Parco naturale
Sito pluristratificato
Epoche
Contemporanea
Medievale
Medievale-Moderna
Messapica
Messapico-Romana
Moderna
Pre-protostorica
Romana
Romano-Medievale
Convento di San Francesco da Paola
Itinerario: Falesie
Convento di San Francesco da Paola


La chiesa attigua al convento è costituita da una unica navata composta da tre ambienti (aula, coro e presbiterio) e otto altari. Le pareti sono caratterizzate da lesene in stile dorico e stucchi e nello spessore delle pareti sono ricavati gli altari. La volta è a botte lunettata, stuccata ed affrescata. La facciata, delimitata da due lesene e coronata da un timpano spezzato, è arricchita da tre nicchie con statue e da un portale d'ingresso posto in asse con un finestrone realizzato a traforo. Alle spalle del convento c’è un chiostro, che fungeva da ricovero per i Pellegrini che vi trascorrevano la notte. La funzione del Monastero di San Francesco da Paola, collocato lungo la Via dei Pellegrini era probabilmente speculare a quella esercitata dal complesso di Leuca Piccola di Barbarano, di ricovero e rifugio per i pellegrini lungo il loro viaggio.   
Piazzetta Padri Trinitari, 22, Gagliano del Capo

utilizzo attuale:
L'edificio ospita al suo interno una struttura riabilitativa privata.

bibliografia fonti:
Mauro Ciardo, Il Castello Baronale di Gagliano del Capo: La fortezza medieavale, il palazzo signorile, l'oratorio parrocchiale, Pensa Editore, 2006. Mauro Ciardo, La storia di Gagliano del Capo. Il Cinquecento, Pensa Editore, 2005. Mauro Ciardo, La storia di Gagliano del Capo dall'età romana al medioevo, Pensa Editore, 2004. Francesco Fersini, Gagliano del Capo. Percorso storico attraverso i secoli, Libellula Edizioni, 2010.

notizie storiche:
La chiesa e il convento vengono ricostruiti a partire dal 1640 su una struttura più antica, di rito greco, intitolata a Sant'Elia. Questo primo edificio religioso, con ogni probabilità edificato tra il 1401 e il 1405 per volontà di Raimondello Del Balzo Orsini, era la Chiesa dell'antico casale di Prusano, oggi scomparso. Il nuovo edificio religioso venne realizzato soprattutto per volontà della famiglia dei Baroni Castriota Scanderberg, in particolare del Barone Don Giovanni, feudatari di Gagliano, che proprio in San Francesco da Paola avevano il loro protettore. L’edificio viene costruito dall’Ordine Provinciale dei Minimi, afferente a quello Francescano. Il 1700 fu il secolo di massimo splendore per il convento. Venne fondata una farmacia e una biblioteca, in uso fino al 1809, anno di soppressione del convento.


Info
proprieta:
Ecclesiastica
ente gestore:
Diocesi di Ugento - Santa Maria di Leuca
persona contatto:
Padri Trinitari
email:
istituto@centroriabilitazione.org
accessibilita:
Su prenotazione
conservazione:
Buono
data periodo costruzione:
1640
telefono:
+390833797111
num gps:
91
Punti di interesse correlati
Vicino a:
Convento di San Francesco da Paola
195 m
Andrea Melcarne
Via Della Repubblica, Gagliano Del Capo
275 m
314 m
Giaquinto tessitura
via Redipuglia, 8, Gagliano del Capo
495 m
B&B Palazzo Bitonti
Gagliano Del Capo
538 m
B&B Novecento
Gagliano
544 m
Torre di Salignano
Piazza Vicenza - Largo Torre, Salignano, Castrignano del Capo