Itinerari
Fede
Paduli
Falesie
Naturalistico/Archeologico
Rimuovi itinerario
Svuota mappa
Categorie
Architettura Civile
Architettura Militare
Architettura Religiosa
Architettura Rurale
Archeologia
Archeologia Industriale
Paesaggio e Natura
Parco naturale
Sito pluristratificato
Epoche
Contemporanea
Medievale
Medievale-Moderna
Messapica
Messapico-Romana
Moderna
Pre-protostorica
Romana
Romano-Medievale
Chiesa di Santa Eufemia
Itinerario: Faith
Chiesa di Santa Eufemia


La struttura, con orientamento est/ovest, presenta una pianta longitudinale divisa in tre navate ed è caratterizzata da una serie di tre archi sorretti da tre colonne di cui il più alto è quello centrale. La facciata è arricchita da una bifora divisa da un'esile colonnina con capitello tronco-piramidale su cui è scolpita una croce lobata tipica dell'iconografia orientale, sovrastante il portale di ingresso ad arco leggermente ogivale. L'abside, tipicamente bizantina, si presenta all'esterno in forma poligonale, all'interno in forma circolare, ed è caratterizzato da una bifora con archi di raggio ineguale. Sul muro meridionale si conserva una della lastre di pietra lavorata a finestra cruciforme. All'interno è presente una grande statua in pietra raffigurante Sant'Eufemia. L’altare è stato ricavato da una colonna e da una lastra tombale prelevata da un sepolcro adiacente la chiesa. Il pavimento è in battuto di cemento e sabbia e lascia affiorare monconi di colonne nelle posizioni originali. Il tetto è in lamiera metallica e sostituisce l'antica travatura in capriate di legno, sormontate da un fitto "cannizzo" intonacato. Alcune irregolarità nella costruzione fanno pensare che la struttura subì notevoli rimaneggiamenti, se non addirittura che parti diverse dell'attuale monumento siano riferibili a due momenti distinti. Nell’area di fronte alla facciata e sul lato meridionale della chiesa è stato messo in luce un piccolo cimitero, con fosse scavate nella terra ed altre delimitate da pietre poste di taglio. Si tratta di sepolture, anche multiple, datate – grazie al rinvenimento di oggetti in ferro e bronzo – al primo terzo del XIV secolo, da riferire ad una fase di vita molto tarda del casale di Grassano, di cui la chiesa faceva parte.
Strada Comunale Paduligne/Strada Comunale Pinta (Contrada Grossano), Specchia

vincoli:
Vincolo Architettonico

bibliografia fonti:
C. De Giorgi, La provincia di Lecce. Bozzetti di viaggio, Vol. II, p. 130, Lecce 1899. M. T. La Porta, Note sui toponimi in -ano della ‘Calabria’ romana, in C. Marangio (a cura di), La Puglia in età repubblicana, pp. 233-247, Galatina 1988. A. Penna, Specchia e la chiesa di Sant’Eufemia, Fasano 1995, pp. 45-65. G. Bertelli, La Chiesa di S.Eufemia a Specchia Preti, in G. Bertelli (a cura di), Puglia Pre-romanica dal V sec. agli inizi dell’XI, S.Egidio alle Vibrate (Te) 2004, pp. 276-277. M. Cavalera, Medianum. Ricerche archeologiche nei comuni di Miggiano, Specchia e Montesano Salentino, Tricase 2009.

notizie storiche:
La chiesa di Sant'Eufemia sorge nei pressi dell'antico Casale di Grassano (sito di età romana e medievale). Dai resoconti delle Sante Visite sappiamo che, se agli inizi del Settecento la chiesa era regolarmente officiata, viene abbandonata alla fine del secolo a causa della precarietà dell’edificio. Dopo secoli di incurie la chiesa è stata restaurata e il culto ripristinato.  Lo storico di Specchia Antonio Penna indentifica, sulla base di numerosi rinvenimenti archeologici in tutta l’area relativi ad un periodo compreso tra il I secolo a.C. e il VI d.C., il sito con il casale di Grassano (toponimo riportato dal Catasto Onciario della Terra d’Otranto del 1755). Si tratta probabilmente di un insediamento rustico di età romana (tardo repubblicana e imperiale) che ha avuto una continuità di vita fino al Medioevo, quando i suoi abitanti abbandonarono il sito e si trasferirono nei centri vicini (Specchia, Lucugnano, Miggiano). Purtroppo la profonda urbanizzazione dell’area non consente indagini più dettagliate. Poco a sud/ovest del sito è attestato da documenti notarili e dalla tradizione orale il toponimo Campo Romano, che potrebbe indicare una frequentazione in età romana dell’area in questione.



Info
proprieta:
Ecclesiastica
ente gestore:
Diocesi di Ugento - Santa Maria di Leuca / Parrocchia Presentazione B. V. Maria
email:
pbmaria.specchia@diocesiugento.org
accessibilita:
Accessibile
servizi:
Intorno alla chiesa è presente un'area attrezzata/parchetto con strutture per bambini, ideale per soste e pranzi all'aperto.
conservazione:
Buono
data periodo costruzione:
IX-X secolo
virtual tour:
Chiesa di Santa Eufemia
telefono:
+390833535446
num gps:
43
Punti di interesse correlati
Vicino a:
Chiesa di Santa Eufemia (en)
363 m
Sanapo Giovanni Saverio
via F. M. Perrone., Specchia
406 m
Informazioni Turistiche Specchia
P.zza del Popolo, Specchia, Specchia
419 m
Chiesa di San Nicola
Via Santoro, Via Perrone, Specchia
426 m
471 m
Valente Rosanna
via Madonna del Passo -, Specchia
489 m