Itinerari
Fede
Paduli
Falesie
Naturalistico/Archeologico
Rimuovi itinerario
Svuota mappa
Categorie
Architettura Civile
Architettura Militare
Architettura Religiosa
Architettura Rurale
Archeologia
Archeologia Industriale
Paesaggio e Natura
Parco naturale
Sito pluristratificato
Epoche
Contemporanea
Medievale
Medievale-Moderna
Messapica
Messapico-Romana
Moderna
Pre-protostorica
Romana
Romano-Medievale
Palazzo Ceuli
Itinerario: Naturalistico/archeologico
Palazzo Ceuli


Il palazzo è situato nel centro storico di Salve, all’incrocio di Piazza Repubblica con Via Crocifisso. La facciata è caratterizzata da un tipico portale a bugnato e da due balconi di pietra panciuti che poggiano su cinque grandi mensole, disposti sui due lati estremi delle facciate, che si allargano verso la strada quasi a forma di semicerchio. All’interno il palazzo è impreziosito da un cortile in cui la grazia degli ornamenti barocchi si accorda perfettamente con la snellezza delle linee architettoniche. Sul lato opposto al portone d’entrata si staccano due altissimi pilastri, ricchi di ornamenti e su cui poggiano archi finemente ricamati. Volute, targhe, teste di angeli e motivi floreali si alternano a colonnine su cui è inciso il “giglio fiorentino”, particolare che, insieme ad una rappresentazione allegorica del “bafometto” presente sempre nella facciata, datano la costruzione al 1200-1300. Infine, nel cortile sono presenti bassorilievi caratterizzati da motivi religiosi il Sacrificio di Isacco e la Vergine Maria, ma anche raffigurazioni di Cronos, della Primavera e dell’Estate.
Crocefisso 1, Salve

utilizzo attuale:
Il palazzo è una struttura ricettiva con formula B&B

bibliografia fonti:
Palazzo Ceuli

notizie storiche:
La leggenda popolare narra che nel 1600, o forse anche prima, vivesse in questo palazzo una famiglia di origini spagnole che si chiamava Cevoli, Ceuli o Sceuli. Si racconta che nel 1770 il proprietario, Don Scipione Cevoli diede l’incarico al rinomatissimo architetto Felice Palma di Alessano. di ampliare il palazzo; egli, costruendo una scala e arricchendo il cortile con motivi decorativi, creò una soluzione funzionale e di estrema complessità nelle forme donando al palazzo la fisionomia attuale. Nel corso dei secoli decine di famiglie, tra cui i De Donatis e i Mauro, si sono succedute nella proprietà dell’immobile. Fino al 2001 il palazzo è stato di proprietà di Monsignor Giuseppe Pepe.  Il proprietario attuale è Maria Luisa Pepe, titolare del Bed & Breakfast, nipote di Monsignor Pepe e pronipote dell’ultima Mauro.


Info
proprieta:
Privata
persona contatto:
Maria Luisa Pepe
cellulare:
3283170270
email:
palazzoceuli@libero.it; info@palazzoceuli.it
website:
periodo orario apertura:
Aperto
accessibilita:
Accessibile
conservazione:
Buono
data periodo costruzione:
XVII - XVIII secolo
origine toponimo:
Il nome del palazzo deriva dal cognome dei primi proprietari del palazzo, Cevoli, Ceuli o Sceuli
num gps:
179
Punti di interesse correlati
Vicino a:
Palazzo Ceuli
35 m
Casa Torre dei Montano
Persico 25, Salve
55 m
Museo Archeologico di Ugento
Largo Sant'Antonio 1, Ugento
55 m
Collezione Archeologica Adolfo Colosso
Via Messapica 34 e Via Roma 6, Ugento
55 m
Museo Diocesano di Ugento
Salita Brancia, Ugento
55 m
80 m
Palazzo Carida Ramirez
Piazza Concordia, Salve