Itinerari
Fede
Paduli
Falesie
Naturalistico/Archeologico
Rimuovi itinerario
Svuota mappa
Categorie
Architettura Civile
Architettura Militare
Architettura Religiosa
Architettura Rurale
Archeologia
Archeologia Industriale
Paesaggio e Natura
Parco naturale
Sito pluristratificato
Epoche
Contemporanea
Medievale
Medievale-Moderna
Messapica
Messapico-Romana
Moderna
Pre-protostorica
Romana
Romano-Medievale
Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo
Itinerario: Naturalistico/archeologico
Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo


A trenta metri dal complesso masserizio di Celsorizzo è una torre colombaia, a pianta circolare, databile al 1550, come riportato dallo stemma gentilizio dei Guarini e dall'iscrizione posta sulla porta di accesso: FABRICIUS GUARINUS / HOC FRUCTUS AUCUPANDIQUA CAUSSA / CONSTRUXIT SIBI AMICISQUE - ANNO D.NI MDL. -  "Fabrizio Guarino fece costruire questa colombaia per sé e per i suoi amici per diletto di caccia. Anno 1550".
La torre colombaia è divisa esternamente in due livelli da un cordolo a superficie piatta. Un toro marcapiano cinge la torre a mezzo metro dal piano della campagna: a questa altezza nasce l’accesso all’interno della colombaia, interno realizzato con le buche per i colombi e le scalette con i gradini sporgenti dalle fiancate. 
S. Pertini (loc. Madonna dei Panetti), Acquarica del Capo

utilizzo attuale:
Abbandonata. Non valorizzata attualmente

vincoli:
Vincolo Architettonico

bibliografia fonti:
A.Brigante, Acquarica del Capo in cammino. Linee storico dalle origini all’Unità, Tricase 2004. M. Cazzato, "Guida ai Castelli Pugliesi: la Provincia di Lecce", Congedo editore, Galatina 1997. S. Cortese, Santa Maria della Strada dal XIII al XVI secolo, in I Bizantini del XXI secolo, Atti dei Convegni di Studi nel Salento meridionale, Tiggiano 20 gennaio – Corsano 1 febbraio – Taurisano 20 aprile – Ruffano 23 aprile 2013 a cura di S. Tanisi, Ugento 2013, pp. 93-99. Berger Jacob, Un nuoveau monument byzantin de Terre d’Otrante, in Rivista di studi bizantini e neoellenici n.27, Roma 1990, pp. 211-257. M. Salvatore, Tracce di storia in Acquarica del Capo. Le iscrizioni, i campanili, Presicce 2001. S. Palese, Monumenti e devozioni medievali nel basso Salento, in  Studi per il 75° di fondazione Del Pontificio Seminario Regionale Teologico Pugliese, Pubblicato su “A Servizio del Regno”,  a cura di C. Colafemmina, 1983.  Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo

notizie storiche:
Il feudatario Fabrizio Guarino che nel 1545 acquista Masseria Celsorizzo da Claudio Lubello, costruisce nel 1550 la torre colombaia annessa al complesso masserizio, come indicato dall'iscrizione posta sulla porta di accesso che ne indica l’utilizzo per la caccia.



Info
proprieta:
Comunale
ente gestore:
Comune di Acquarica del Capo
persona contatto:
Comune di Acquarica del Capo
periodo orario apertura:
Aperta
accessibilita:
Accessibile
conservazione:
Mediocre
data periodo costruzione:
XVI secolo
nome locale:
Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo o Gelsorizzo
origine toponimo:
L'origine del toponimo è da attribuirsi all' esistenza in passato dell'antico Casale di Celsorizzo
virtual tour:
Masseria di Celsorizzo
altri oggetti interesse:
166
num gps:
160
Punti di interesse correlati
Vicino a:
Torre Colombaia di Masseria Celsorizzo
29 m
Masseria Celsorizzo
S. Pertini (loc. Madonna dei Panetti), Acquarica del Capo
113 m
Chiesa della Madonna dei Panetti
del Mare, Acquarica del Capo
186 m
B&B Sud ESt
Acquarica Del Capo
215 m
Farati Renata
Acquarica Del Capo
305 m
Coletta Debora
Via Matteotti, 54, Presicce
348 m
Tenuta Serre
Via Garibaldi, 45, Acquarica Del Capo